Collaborazione con All Togheter Charity per portare un sorriso sul volto di molte persone bisognose


L’impegno sociale e l’attenzione verso chi ha bisogno sono valori fondamentali che guidano da sempre AD Commerciale.

Questo impegno è stato messo in evidenza durante l’ultima iniziativa di beneficenza, in cui l’azienda ha collaborato con All Togheter Charity per portare un sorriso sul volto di molte persone bisognose.

HVOlution è l’Hydrotreated Vegetable Oil (HVO) di Eni, il diesel 100% da materie prime rinnovabili*.


HVOlution è l’Hydrotreated Vegetable Oil (HVO) di Eni, il diesel 100% da materie prime rinnovabili*.

È costituito da una miscela di paraffine stabili, non igroscopica e quindi scarsamente soggetta a contaminazione batterica. Grazie alla sua natura, può essere miscelato al gasolio fossile in elevate percentuali, anche molto maggiori del 7% consentito dalla normativa Europea EN 590 per il biodiesel tradizionale (FAME). Privo di aromatici e poliaromatici, composti impattanti dal punto di vista ambientale, HVOlution rispetta la specifica europea EN15940 dei gasoli paraffinici da sintesi o hydrotreatment (XTL).

L’HVO può essere utilizzato puro, senza ulteriori verifiche, nei motori validati per il suo impiego e non ha limiti di miscelazione con il gasolio fossile.

Inoltre, sono stati eseguiti numerosi test su motori adibiti al trasporto ferroviario, merci, passeggeri e per generazione elettrica, sia nei laboratori di ricerca Eni che presso terzi.

I test hanno confermato la migliore efficienza termodinamica di combustione dell’HVO rispetto al gasolio standard, grazie alla sua natura paraffinica, al basso tenore di aromatici e all’elevato numero di cetano.

Scarica la Brochure
BROCHURE HVO ITA-AggCompliance

Scarica la Scheda Tecnica
C1340_ITA

Scarica la circolare:
Comunicazione ANITA

Aiuti agli alluvionati: un impegno concreto

In questi momenti di difficoltà, la solidarietà è fondamentale. La nostra società si è impegnata sin da subito ad aiutare le aziende più colpite dalle recenti alluvioni, con le quali abbiamo collaborato per anni.

La prima azione che abbiamo intrapreso è stata l’acquisto e l’immediata consegna gratuita di cisterne di gasolio, un bene essenziale per l’operatività delle imprese coinvolte. Siamo consapevoli che l’accesso a carburanti come il gasolio può essere compromesso in situazioni di emergenza, e siamo determinati a facilitare il ripristino delle attività delle aziende che hanno subito danni.

Siamo fieri di poter offrire un aiuto concreto in questo momento di bisogno. Riconosciamo il valore delle relazioni costruite nel corso degli anni con queste aziende e vogliamo essere al loro fianco in questo percorso di ripresa.

Continueremo a monitorare la situazione e valuteremo ulteriori modi per contribuire attivamente alla ricostruzione e al supporto delle comunità colpite dalle alluvioni. Siamo consapevoli che la strada verso la completa ripresa sarà lunga, ma insieme possiamo fare la differenza.

 

Cesena Calcio – Partnership di sponsorizzazione

Annuncio Speciale! Siamo emozionati di condividere una notizia entusiasmante con tutti voi!

È con grande orgoglio che annunciamo la nuova partnership di sponsorizzazione con il Cesena Calcio, una squadra di grande prestigio!

Questa collaborazione rappresenta un momento significativo per entrambe le parti, in cui uniamo le nostre forze per sostenere lo sviluppo del calcio e sostenere gli straordinari atleti sia sul campo che nella loro crescita personale.

Siamo entusiasti di iniziare questa nuova avventura insieme al Cesena Calcio e di sostenere il loro impegno per l’eccellenza calcistica.

 

Riccione Volley – Partnership di sponsorizzazione

Grande annuncio! Siamo entusiasti di condividere con voi una fantastica notizia!

Siamo lieti di annunciare che aabbiamo stretto una nuova e stimolante partnership di sponsorizzazione con Riccione Volley, una delle società sportive di pallavolo più rispettate nel panorama sportivo!

Come azienda, crediamo nel potere dello sport di ispirare, connettere e insegnare valori come la squadra, l’impegno e la dedizione. La pallavolo, con la sua passione e la sua competitività, incarna perfettamente questi principi.

Siamo onorati di unirci a Riccione Volley in questa nuova avventura e di supportare la loro missione di eccellenza sportiva. Non vediamo l’ora di lavorare insieme per portare la pallavolo a nuovi livelli di successo!

 

CONSUMI NAZIONALI CARBURANTI

Scarica qui il PDF

 

AD COMMERCIALE CON MARINA

Nasce una nuova app grazie anche al contributo di Ad commerciale

La Società di Pazzaglia e Cacciaguerra prosegue senza sosta la continua ricerca di nuovi settori e di nuove pregrammazioni per il futuro.
Grazie all’incontro con Andrea Pagliarani, Jader Zani e Davide Santoli si è creata questa  opportunità per svariare in settori non solo energetici ma anche di servizio.

Marina App è una applicazione che consente a tutti i clienti stagionali degli stabilimenti balneari di poter condividere il proprio ombrellone nei momento in cui non lo occuperanno.

Tutto questo attraverso la supervisione del gestore dello stabilimento e con un vantaggio in termini di costo da parte del nuovo potenziale cliente.

Per Pazzaglia titolare di uno stabilimento balneare a Cesenatico si tratta di una splendida idea che sicuramente aprirà nuovi orizzonti dal punto di vista organizzativo all’interno degli stabilimenti.

Una brutta notizia

Inutile girarci intorno. Quella dell’arresto dell’amministratore delegato della Maxom Bunker, una delle maggiori società del settore, sotto l’accusa di essere coinvolto in un’associazione a delinquere internazionale dedita al riciclaggio di gasolio libico, è una brutta notizia. Che lambisce per più di un motivo l’immagine dell’industria petrolifera italiana, almeno in parte e per diverso tempo miope sulla portata di questi traffici. Una delle peggiori notizie pubblicate in questi anni sulla Staffetta. Di comunicati della Guardia di Finanza e delle Procure della Repubblica sul dilagare dell’illegalità nella distribuzione dei prodotti petroliferi in redazione ne sono arrivate tante, mai però con così tanti dettagli, inclusi nomi, cognomi e indirizzi degli indagati. Una ricostruzione, frutto di un anno di indagini, che scoperchia qualcosa di più delle solite frodi e dei soliti ignoti. Erano anni che si parlava di traffici illeciti con la Libia. Ora però ci sarebbero le prove. E nessuno può più voltarsi dall’altra parte. Una frana di cui al momento è difficile prevedere gli effetti. Che arriva tra l’altro in concomitanza con la notizia che Daphne Caruana Galizia, la giornalista uccisa a Malta lunedì con una bomba che ha fatto saltare in aria e incendiare la sua auto, si stava anche lei occupando di traffici petroliferi triangolati sull’isola mediterranea, come del resto la stessa indagine siciliana ha potuto accertare. Ripetiamo, sotto qualunque profilo la si voglia leggere una brutta notizia.